Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti.
L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

  • tricolore.jpg
  • tempesta.jpg
  • aquedotto.JPG
  • redi05.jpg
  • iterun_rudit_home.jpg
  • motaemarin.JPG
  • croce1.jpg
  • vallie.JPG
  • voce.jpg
  • alba.jpg
  • templare01.JPG
  • carpe_diem_home.jpg
  • carcasson.jpg
  • calatrava.jpg
  • fenice003.jpg

Gli americani non si smentiscono mai. Sono sempre loro, il peggio del peggio della politica e della diplomazia planetarie. Parlo delle classi dirigenti – beninteso – e di chi sta dietro alle classi dirigenti “ufficiali”. Non mi riferisco alla popolazione USA, colpevole soltanto di credere bovinamente alle parole d’ordine bugiarde con cui quelle classi dirigenti – con la complicitá dei media mainstream – la menano allegramente per il naso.

"NOI NON POSSIAMO e NON VOGLIAMO identificarci con la destra. Da anni ci siamo battuti su posizioni altre, verso un ambizioso e però legittimo posizionamento «al di là della destra e della sinistra» che, a ben vedere, sta a significare il superamento di categorie concettuali estranee alla nostra visione del mondo.

Non si sono mai visti tanti morti avere paura di morire. Questa è sicuramente una delle caratteristica che ben segna la differenza tra le civiltà classiche e la sedicente planetaria civiltà moderna impegnata nella transumanza verso gli abissali pascoli metallici della post-modernità.

Negate alcune "libertà individuali", subordinato il Parlamento? Ecco perché dovresti essere felice invece di difendere l'indifendibile

Sembrano essersi tutti mobilitati giornalisti, o pseudo tali, da Scanzi a Tommasi e Berizzi, politicanti di professione, in buona compagnia dalla Quartapelle a Morassut, per una nuova missione con l'immancabile appoggio della " gioiosa macchina da guerra " dell'anpi. 

Eccomi giunto quasi al termine della mia corsa umana. Io ho provato quasi tutto. Conosciuto tutto. E, soprattutto, sofferto tutto. Abbagliato, ho visto alzarsi i grandi fuochi dell’oro della mia giovinezza. Il loro incendio illuminava il mio paese. Le folle facevano danzare intorno a me ondate costellate da migliaia di volti. Il loro ardore, il loro  vortice sono esistiti. Ma, in effetti, essi sono esistiti realmente? Tutto questo non è stato un sogno? Non ho per caso sognato che quando non avevo ancora trent’anni in un determinato paese veniva fatto il mio nome, e che in certi giorni i più lontani giornali del pianeta lo ripetevano?

Sono loro, quelli che non fanno altro che parlare di uguaglianza e libertà, libertà di vivere come vorrebbero loro.Sono loro, quelli che hanno smantellato la giustizia sociale. Sono loro, quelli che cianciano di "diritti per tutti".

Fare rete non è uno slogan, deve essere una modalità di lavoro quotidiano. Fare rete non significa sposare questo o quel progetto culturale, significa bensì dare spazio a tutte le iniziative che, a nostro giudizio, devono essere promosse. 

Facebook ha deciso di oscurare la pagina del Primato Nazionale, testata giornalistica regolarmente registrata in un tribunale di questa repubblica. La notizia è stata immediatamente rilanciata dalla testata stessa e poi ripresa su tutto il web.

Coerenza è una paola sola.
C'è chi si dichiara fascista, comunista, satanista, pagano, guelfo, ghibellino, gay, etero, ateo, credente... Ecc..., senza avere la minima idea del significato di ogni singola parola.

Contatti:     Redazione     Web Admin     |     Privacy Policy     |     Cookie Policy     |    Disclaimer     |     Creative Common license

X

Right Click

No right click